Nuova Collezione | Calze a Compressione Graduata – Lunghe – Viola & Arancioni

24,90

Cosa sono e a cosa servono le calze compressive?

Sono calze progettate per migliorare la performance sportiva ma anche il benessere nel normale living.

Come funzionano?

Le calze compressive hanno la funzione di aiutare la risalita del sangue venoso, quindi migliorare la circolazione sanguigna e linfatica grazie alla compressione graduata.

Cosa significa compressione graduata?

Sono costruite in modo tale da esercitare una pressione decrescente dal basso verso l’alto aiutando così il sangue a risalire per portare ossigeno più velocemente a tessuti e muscoli.

In termini pratici se la nostra circolazione è efficiente e buona, avremo:
• gambe meno gonfie e più leggere;
• meno ristagni di liquidi;
• prevenzione o miglioramento di stadi di cellulite;
• minor stanchezza;
• aiuto o prevenzione di vene varicose e rotture capillari;
• maggior efficienza del corpo in toto (se stanno bene le gambe che lo sorreggono…)

Posso usarle anche io che no sono una Runner?

Certo!

Ecco 10 situazioni in cui possiamo utilizzare le calze compressive per avere il maggior numero di benefici.

1. Nel running: miglioreranno la nostra performance proprio perchè favoriscono il ritorno venoso garantendo un maggior apporto di ossigeno ai muscoli. E i muscoli necessitano di molto ossigeno quando si corre essendo il loro nutrimento. Potremo così correre più a lungo o più velocemente o comunque senza crampi o fastidi.

2. Nelle camminate: anche in una “semplice” camminata, avvertiremo maggiore leggerezza delle gambe. Ma non solo. Sicuramente l’utilizzo delle calze, ne aumenterà l’efficacia soprattutto se camminiamo per migliorare esteticamente e se abbiamo problemi di cellulite o ristagni nelle gambe.

3. Nel recupero post allenamento: i muscoli hanno bisogno di un importante apporto di ossigeno durante l’allenamento, ma anche nella fase di recupero. In questa fase spendono le loro energie per riprendere forza, energia e nutrimento così da essere pronti per nuovi allenamenti. Ecco, le calze compressive possono accelerare questa fase dando loro un grosso aiuto in termini meccanici.

4. In caso di gambe gonfie: nel 80% dei casi abbiamo gambe gonfie per problemi di circolazione linfatica e venosa. Quindi che aggiungo? Che se le indossiamo ci aiuteranno a ritrovare le nostre gambe sgonfie!

5. Al lavoro: pensiamo solo a quanto stiamo al lavoro…8 ore in media. C’è chi di noi fa lavori sedentari ed è sempre inchiodata alla scrivania. O chi fa lavori in cui è necessario stare ferme in piedi. C’è anche chi non solo deve stare in piedi 8 ore ma anche camminare…in tutti questi casi avremo gambe gonfie, pesanti, rigide, stanche a causa della circolazione che deve lottare contro staticità, immobilità o super lavoro. Quindi le calze ci daranno una grossa mano. Conosco medici, osteriche, commesse, impiegate e operaie su turni che ormai non ne possono più fare a meno!

6. In aereo: sappiamo bene che affrontare un viaggio in aereo comporta grossi cambiamenti di pressione e di conseguenza di circolazione. Per questo ci viene consigliato di camminare e alzarci durante il volo. Voi lo fate? Io no, di solito dormo. Quindi…cadono a fagiolo le calze!

7. In casa sul divano: possiamo approfittare di questa situazione di relax per dare maggiore sollievo anche alle gambe.

8. Per dormire: alla notte il corpo recupera. Altro non deve fare. Scommettiamo che se le mettiamo per andare a letto, la mattina seguente avremo le caviglie sgonfie?

9. In bicicletta: che si allenamento o un semplice giretto di svago, comunque i muscoli lavorano!

10. Per fare le faccende di casa: ci muoviamo, stiamo ferme, ci muoviamo di nuovo…con le calze è meglio! Anche se stiriamo!!!

Che differenza c’è tra le lunghe, le corte e le polpaccere?

La reale differenza è che le polpaccere sono senza piede, quelle corte lasciano scoperto il polpaccio e quelle lunghe arrivano sino al ginocchio. Limpido!

Nella pratica dobbiamo trovare quelle che ci aiutano maggiormente. Vi dirò come le uso io.

Le polpaccere le uso solo per agevolare il recupero o sgonfiare le gambe la sera a casa o di notte. Non mi piace avere il piede “costretto”, quindi le trovo perfette per il relax casalingo.
Difficile che le adoperi per correre.

Uso le calze lunghe per correre se ho le gambe particolarmente dure o affaticate oppure per camminare, come vere e proprie calze nella vita quotidiana e per fare pesi.
Ah! Non dimentichiamo che in inverno sono quasi indispensabili per i nostri sport all’aperto!

Le calze corte le ho fatte fare perché mi trovo molto meglio a correre sia in gara che in allenamento perché non mi comprimono il polpaccio e allo stesso tempo mi garantiscono un’ottima spinta compressiva in tutta la gamba.

Ora testate e fatemi sapere!

Le calze effettuano una compressione di 1° Livello, 22 mmgh.

La spedizione è gratuita per tutti gli ordini di valore superiore a 49€

Svuota